Impianti   di   irrigazione
Rivenditore   robot   rasaerba   Ambrogio
Rivenditore   autorizzato   Rainbird

IRRIGAZIONE

 

L’acqua è fondamentale per mantenere buone le condizioni del manto erboso, ma è necessario che sia opportunamente distribuita.

Se effettuata un’irrigazione manuale, oltre a richiedere parecchio tempo, si rischia di causare problemi quali lo spreco di grandi quantità di acqua e il mancato corretto apporto d’acqua a tutta la superficie d’interesse, che si manifesta con l’ingiallimento di alcune parti del manto verde o il ruscellamento dell’acqua per l’eccessivo impiego della stessa.

Per garantire una buona irrigazione del giardino è consigliabile dunque installare un impianto di irrigazione interrato, con la possibilità di renderlo totalmente automatico nel suo funzionamento; questo consentirà una corretta irrigazione anche quando saremo lontani da casa e non potremo provvedere direttamente all’irrigazione.

Al termine dell’installazione dell’impianto di irrigazione automatico nel giardino non saranno presenti tubazioni o irrigatori a vista, che sarebbero antiestetici, di intralcio alla manutenzione del giardino stesso e che andrebbero poi smontati e reinstallati annualmente per evitare danni causati dal freddo. Vengono invece utilizzate tubazioni adatte all’interramento e irrigatori che, ad impianto non in funzione, risiedono al livello del terreno e ne fuoriescono solo per il periodo di tempo scelto e impostato in cui devono irrigare.

Per rendere del tutto autonomo l'impianto di irrigazione è possibile dotarlo di un programmatore adatto alle esigenze, che consente di:

  • gestire l’irrigazione in modo flessibile, permettendo il funzionamento anche in ore notturne e in assenza dell'utente;
  • diversificare le zone in base alla richiesta d’acqua, irrigando maggiormente le zone più esposte al sole rispetto a quelle più in ombra, così da limitare inutili sprechi d’acqua o, d’altro canto, ristagni con conseguente sviluppo di muschi.

È possibile poi abbinare al programmatore vari sensori per un’ulteriore ottimizzazione del sistema:

  • il sensore di umidità consente la regolazione della distribuzione dell’acqua in funzione delle reali caratteristiche del terreno, permettendo così un notevole risparmio idrico attraverso lo spegnimento e l’accensione automatici dell’impianto in base alla misurazione del contenuto in volume d’acqua del terreno;
  • il sensore per la pioggia interrompe, in caso di pioggia, il ciclo irriguo, ripristinandolo automaticamente senza modificare la programmazione impostata.

L’irrigazione può essere applicata a grandi zone di prato, e si parla di irrigazione a pioggia, ma è possibile utilizzare sistemi per l’irrigazione di aiuole, piante, piante in vaso e siepi, e, in questo caso, si parla di irrigazione a goccia. Per questo tipo di irrigazione si possono installare:

  • una o più linee di ala gocciolante, che è un semplice tubo sulla cui lunghezza sono inglobati dei gocciolatori;
  • microirrigatori o sistemi di gocciolamento.

Anche l’irrigazione a goccia può essere regolata tramite il programmatore, che garantisce così il controllo totale dell’impianto, sgravandoci totalmente dall’impegno dell’irrigazione del nostro prato.